Viaggio in Inghilterra alla scoperta dei luoghi di William Shakespeare

E’ stato il più grande drammaturgo di sempre e a 400 anni dalla scomparsa di William Shakespeare, VisitBritainBritish Airways propongono un viaggio in Inghilterra e in Scozia alla scoperta dei luoghi delle opere e della vita del celebre scrittore. Cosa vedere e cosa fare?

Partite da Londra, dove potete rivivere le atmosfere di Enrico IV e Re Liar visitando l’Abbazia di Westminster e la Torre in cui sono custoditi i gioielli della Regina Elisabetta II, gioielli che ancora oggi la sovrana indossa in occasioni speciali. Imperdibile il Globe Theatre, dove, oltre ad assistere alle repliche delle opere dello scrittore, potete visitare il backstage, ammirare gli abiti d’epoca e scoprire l’origine di alcune espressioni elisabettiane usate nelle opere di Shakespeare. Per gli appassionati di teatro consigliamo anche il laboratorio con un attore shakespeariano proposto dalla Urdang Academy, oppure il tour dell’Angels the Costumiers per ammirare i costumi elisabettiani a Hendon, a pochi chilometri a nord di Londra.

Tower of London

A Windsor, raggiungibile da Londra in auto o in treno, è stata ambientata la commedia Le allegre comari di Windsor. Qui si trova il più grande e antico castello abitato al mondo, residenza della Regina d’Inghilterra. In occasione dell’anniversario shakespeariano è stata allestita una mostra nella Biblioteca Reale, aperta al pubblico fino al 17 febbraio 2017, che espone i materiali raccolti dalla famiglia reale sul drammaturgo e i registri contabili degli spettacoli tenuti nel castello.

Windsor

A Stratford-upon-Avon, invece, c’è il meraviglioso cottage dove Shakespeare nacque e visse i suoi primi anni di matrimonio con Anne Hathaway. In realtà la casa originale fu demolita nel Settecento dal reverendo Francis Gastrell, proprietario delle mura, infastidito dall’afflusso di appassionati che già all’epoca visitavano la dimora. Tra le esperienze da vivere: la visita al backstage del Royal Shakespeare Theatre e una giornata alla Mary Arden’s Farm, a Wilmocote, dimora giovanile della madre di Shakespeare e testimonianza storica del periodo Tudor, dove potete divertirvi a radunare uno stormo di oche o improvvisarvi falconieri. La falconeria, infatti, era molto in voga all’epoca e compare anche in molte opere di Shakespeare.

Casa di Shakespeare Stratford Upon Avon

In Scozia, tra Inverness e Fife, Shakespeare ha ambientato Macbeth, definita dai critici “L’Opera Scozzese”. Qui si trovano le Highlands e il famoso lago di Loch Ness. Se alla caccia al mostro preferite l’avvistamento dei cervi, spostatevi a Fife, sulla costa: al Deer Center potete osservare oltre 14 razze di cervi e i gatti selvatici, tipici della regione. Non lontano si trova l’Università di Sant’Andrea, frequentata dal Duca e dalla Duchessa di Cambridge, e molti campi da golf con viste mozzafiato.

Scozia

Come arrivare

British Airways propone tariffe di sola andata dall’Italia a partire da 47,39 euro.

Dove dormire

A Londra al St. James Court, dove è stato creato un menù ispirato allo scrittore inglese. Nel ristorante Kinoa, location esotica e raffinata, potete gustare la classica zuppa al porro e patata, il risotto al radicchio servito con pane dolce e glassa di vitello e la punisse di ceci. Infine, meringa con crema piccante alle fragole e una morbida gelatina.

St James Court Hotel Londra

A Stardford-Upon-Avon al White Swan Hotel, struttura di interesse storico e architettonico. La facciata ricorda un tipico pub d’epoca elisabettiana e qui potete assaggiare menù tipici. Oltre a essere elegante e di gran fascino, l’hotel si trova a soli 10 minuti a piedi dalla stazione dei treni e dal Royal Shakespeare Company Theatre.

The White Swan Hotel Stratford-upn-Avon

A Inverness, al Culloden House Hotel. Immerso nella campagna, è un luogo davvero unico e suggestivo dove tra ottima cucina, kilt e cornamuse respirerete la vera atmosfera scozzese.

Culloden House Hotel Iverness

Francesca Cesani

Sin da bambina l’affascinano popoli e culture, tradizioni e lingue, ambienti e arredamenti. La sua mente spesso si perde a ragionare in lingue diverse perché, secondo Francesca, dal modo di comporre i pensieri si conosce il vero essere. Milanese di nascita, attaccata alle origini napoletane e toscane, si lancia in quest’avventura per incentivarvi a viaggiare, a fare nuove esperienze e a scegliere con cura gli oggetti che abbelliranno la vostra casa.

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment