Visitare l’Africa in treno con Rovos Rail

Dite addio alla classica vacanza con combo villaggio e safari: se siete alla ricerca di un viaggio alternativo per scoprire il continente africano, ma sempre con classe, un tour su un treno Rovos Rail è sicuramente quel che fa per voi. Sette itinerari più pacchetti speciali, da Cape Town alla Tanzania, per andare alla scoperta di tutta l’Africa meridionale, lasciandosi incantare da paesaggi mozzafiato attraverso il finestrino di un albergo di lusso su rotaie. Intrigante, no? Ecco tutte le rotte dei viaggi di Rovos Rail.

Cape Town Journey

1.600 chilometri di percorso da Pretoria a Cape Town, per scoprire il Sudafrica in tutte le sue sfaccettature. Dalle verdi praterie del Highveld, ricche d’oro e diamanti, alle sconfinate lande del Grande Karoo, il treno di Rovos Rail accompagna i viaggiatori nella visita a siti speciali come il borgo di Matjiesfontein, un autentico villaggio vittoriano del 1890 perfettamente conservato, e il Museo del diamante a Kimberley, dove si trova anche la miniera più grande del mondo, il Big Hole. Il tutto unito ad un’atmosfera d’altri tempi a bordo del treno, con eleganti suite private e menù d’eccezione.

Victoria Falls

Tre notti a cavallo tra Sudafrica e Zimbabwe, con partenza da Pretoria e arrivo alle meravigliose Cascate Vittoria sul fiume Zambesi. Le tappe prevedono il passaggio attraverso Warmbaths, un centro così chiamato per via delle sue acque termali, e Nylstroom, battezzato dai Voortrekkers, pionieri ottocenteschi, come sorgente del fiume Nilo. Il treno “attraversa” virtualmente anche il Tropico del Capricorno, raggiungendo prima Bulawayo, seconda città dello Zimbabwe, e poi il parco nazionale di Hwange, ricco di animali selvatici. Un itinerario ricco di scorci che vi toglieranno il fiato.

Durban Safari

Un’altra tre giorni, stavolta però all’insegna di safari in mezzo alla savana e un tour alla scoperta delle ceramiche africane. Lungo l’itinerario si fa tappa alla Nambiti Conservancy, una riserva sudafricana di 20mila acri caratterizzata da un’incredibile biodiversità, mentre lo Spionkop Lodge, sito di antiche battaglie, è la base ideale per andare in esplorazione tra montagne, natura e fauna locale. Infine, le ceramiche di Ardmore Ceramics a Lidgetton raccontano la storia del popolo Zulu, il cui senso del ritmo, del colore, della danza e del canto è diventato famoso il tutto il mondo. Imperdibile anche la Valle delle Mille Colline vicino a Durban, terza città del Sudafrica e principale porto nella regione.

Golf Safari

Quello di Golf Safari è il tour perfetto per i golfisti, ma anche per chi è interessato ad intraprendere altre attività in Sudafrica. Nell’arco di nove giorni, infatti, si viaggia da Pretoria fino a Sun City sulle colline del Pilanesberg, una struttura rinomata che sa accogliere al meglio ogni genere di visitatore. Ai piedi dell’imponente massiccio del Drakensberg, le 18 buche dello Champagne Sports Resort attendono i giocatori più appassionati, ma sono previste anche visite guidate di carattere storico ai campi di battaglia circostanti e tour nella città. Tra le tappe del viaggio ci sono anche Zululand, Hluhluwe e Mkhaya, con la Ngwenya Glass e la Guava Gallery in Swaziland.

African Golf Collage

Un altro soggiorno panoramico di dieci giorni, da Pretoria a Città del Capo dedicato ai golfisti è quello dell’African Golf Collage. Le tappe vanno da Kruger Park a Mkhaya, Durban, la Valle delle Mille Colline e Spionkop Lodge, un’enorme fattoria che confina con una riserva naturale di 11.000 acri. Il tour prosegue poi per Port Elizabeth, per un safari a Addo Elephant Park, una visita alla fattoria degli struzzi ad Oudtshoorn e affronta la spettacolare discesa attraverso le montagne Outeniqua fino a George. Dopo aver visitato il paradiso naturale di Knysna, il treno attraversa la spettacolare Garden Route fino ai winelands e alle montagne del Capo, concludendosi in bellezza a Cape Town.

Namibia Safari

3400 chilometri in nove giorni vi porteranno dalla savana dell’Highveld all’oceano Atlantico, attraverso villaggi minerari come Kimberley, le sconfinate vedute del Northern Cape fino al Fish River Canyon (secondo al mondo dopo il Grand Canyon), il Garas Park con la sua Quiver Tree Forest e il Giant’s Playground. Il treno percorre l’affascinante deserto del Kalahari, fino alla capitale della Namibia, Windhoek, proseguendo poi per Sossusvlei, che regala meravigliosi scorci nel deserto del Namib, e concludendosi facendo tappa alla città tedesca di Swakopmund e Walvis Bay.

Dar Es Salaam

L’ultimo degli itinerari di Rovos Rail è anche uno dei più famosi: attraversando il Sudafrica, il Botswana, lo Zimbabwe, lo Zambia e la Tanzania, il visitatore sarà infatti portato a scoprire alcuni dei paesaggi più diversi in Africa, da Cape Town allo storico villaggio di Matjiesfontein, la città diamante di Kimberley e la capitale Pretoria. Percorrendo il fiume Zambesi fino alle cascate di Chisimba e risalendo poi fino al confine con la Tanzania, il tour porta a scoprire i tunnel, i tornanti e i viadotti della Great Rift Valley, giungendo poi alla Selous Game Reserve. Una quindici giorni indimenticabile, che vi riempirà gli occhi e il cuore di paesaggi e ricordi.

ph ufficio stampa

Irene Dominioni

Cresciuta nella foresta di libri della sua casa milanese, Irene ha inseguito la passione per il giornalismo in Danimarca e in Olanda, grazie al master Erasmus Mundus Journalism, Media and Globalisation. Di nuovo a Milano, oggi collabora con pubblicazioni internazionali come Pandeia.eu e Orange Magazine, e si occupa di comunicazione, social media e organizzazione di eventi. Su Moda a Colazione scrive di cultura e viaggi.

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment