Tendenze moda autunno inverno 2017: il ritorno del cuissard

Alti, altissimi fino alla coscia. Tornano i cuissard, gli antichi cosciali, dapprima in ferro poi in cuoio pesante, usati dai soldati in battaglia per affrontare corsi d’acqua, terreni paludosi e per avere una difesa quando si combatteva a cavallo. Spopolarono soprattutto quando vennero indossati dai moschettieri di Luigi XIII, corpo di guardia contro gli attacchi del cardinale Richelieu, che adottarono i bottes à chaudron, stivaloni con risvolto, chiamati “a imbuto” o, appunto, “alla moschettiera”.

Passa il tempo ed ecco che l’accessorio viene rubato al guardaroba dell’uomo, per provocare e sedurre all’eccesso, simbolo di una femminilità libera e dominatrice. Chi non ricorda, infatti, gli stivaloni di vernice nera della Pretty Woman Julia Roberts? Ecco, recuperate vecchi o nuovi cuissard, ricordando, però, che non servono per attirare lo sguardo sulla parte scoperta della coscia, la più morbida e rotonda. Al contrario, è meglio nasconderli o renderli invisibili sotto una gonna o un vestito con spacco laterale tono su tono o, sempre tono su tono, abbinarlo a pantaloni stretti e a un maxi maglione.

ph ufficio stampa, pinterest

Margherita Tizzi

In questi ultimi anni all’arrembaggio l’amore di Margherita per il giornalismo embedded è cresciuto e maturato. Resta il suo sogno – accanto a quello (nel cassetto) di diventare una maestra di sci e di trasformare l’Italia in un paese consapevole dei tesori che conserva. E’ il babbo pittore, infatti, che le ha trasmesso l’amore incondizionato per l’arte e il design...

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment