Proiettore-tv e realtà virtuale: la super tecnologia per la casa e non solo

Le nuove tecnologie nell’ambito dell’entertainment avanzano a ritmi vertiginosi e, allo stesso tempo, diventano sempre più alla portata di tutti. Come godersi al meglio l’ultima stagione di Game of Thrones, guardare e riguardare i propri video musicali preferiti, o rilassarsi davanti a un bel vecchio film? Ecco le ultime novità per la casa e non solo.

SIM2xTV è un proiettore di ultima generazione pensato per creare immagini di alta qualità su qualsiasi parete, regalando uno schermo virtuale fino a 110 pollici senza l’ingombro di uno schermo lcd. Sono sufficienti un muro sgombro e una superficie su cui appoggiare l’apparecchio, per proiettare un’immagine ricca di dettagli e godere dei migliori film e serie tv. Costruito solidamente in alluminio e acciaio inox, e arricchito con un vetro cristallo pensato per ottimizzare la qualità delle immagini, SIM2xTV è un dispositivo discreto ed elegante per qualsiasi ambiente, dalla casa al museo. Facilmente installabile, può essere incassato in un mobile oppure posizionato sul soffitto, rendendolo uno strumento assolutamente versatile.

RealD, l’azienda leader per le tecnologie 3D nei cinema, invece, ha lanciato una serie di soluzioni intelligenti per l’uso delle tecnologie domestiche e l’adattamento della luminosità degli schermi LCD. RealD ME, ad esempio, è un sistema di retroilluminazione che consente di affaticare gli occhi il meno possibile e di garantire al tempo stesso maggiore privacy quando utilizziamo smartphone, tablet e pc. L’utilizzatore può controllare il campo luminoso del proprio schermo, posizionando la luce solo dove i suoi occhi lo richiedono, il che consente anche di risparmiare un notevole livello di batteria e di ottimizzare la lettura anche in spazi esterni. Inoltre, la privacy mode di questa tecnologia consente di indirizzare la visibilità direttamente allo sguardo dell’utente, rimanendo nascosta ad altri nelle vicinanze. Si è così liberi di controllare email, feed social e altro stando sicuri di non incappare in occhi indiscreti, soprattutto in luoghi affollati.

smartphone bus

RealD ha anche sviluppato una speciale tecnologia 3D che non richiede l’uso di occhiali, aumentando così la godibilità della visione. In macchina, invece, la Dual View consente al guidatore e al passeggero che gli sta accanto di vedere due diverse immagini contemporaneamente sullo schermo, per esempio il percorso del navigatore al conducente e al passeggero un film o video. 3d cinema
Anche la realtà virtuale diventa sempre più fruibile grazie a Epson. Gli occhiali Moverio BT-300 sono riconosciuti come i più leggeri in circolazione, e stanno entrando sempre più nella vita di tutti i giorni. La realtà virtuale, infatti, oltre ad essere estremamente utile in campi come la progettazione o l’ambito medico, sta iniziando ad abbracciare anche l’entertainment e la cultura.

Al cinema, ad esempio, Epson ha sviluppato in collaborazione con MovieReading, la tecnologia che consente la lettura di sottotitoli in qualsiasi lingua attraverso una semplice app, senza necessità di adeguamento tecnico della sala, una soluzione che trasferisce le funzionalità dell’app agli occhiali, rendendo così possibile, per persone con deficit uditivi o difficoltà linguistiche, godere di qualsiasi film in qualsiasi momento, semplicemente indossando un paio di occhiali.

Inoltre, Epson ha messo la sua expertise tecnologica anche al servizio dei beni culturali, mettendo a disposizione per i visitatori di Brixia, la più vasta area archeologica dell’Antica Roma in Italia settentrionale, oggi in provincia di Brescia, la possibilità di vedersi ricostruiti virtualmente davanti agli occhi il Capitolium, il Teatro e il Santuario dell’antica città. E’ sufficiente indossare gli occhiali e muoversi nel sito archeologico ascoltando la narrazione e seguendo le indicazioni che appaiono sulle lenti, e l’esperienza di visita diventerà ancora più interessante e immersiva.Moverio BT300

ph Uff. Stampa, Pinterest

Irene Dominioni

Cresciuta nella foresta di libri della sua casa milanese, Irene ha inseguito la passione per il giornalismo in Danimarca e in Olanda, grazie al master Erasmus Mundus Journalism, Media and Globalisation. Di nuovo a Milano, oggi collabora con pubblicazioni internazionali come Pandeia.eu e Orange Magazine, e si occupa di comunicazione, social media e organizzazione di eventi. Su Moda a Colazione scrive di cultura e viaggi.

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment