Natale 2017: 5 libri per bambini (e non solo)

Storie divertenti, curiose, che fanno riflettere. Ma anche storie da scrivere e ricordare. Per i lunghi pomeriggi invernali, ecco 5 libri per bambini (e i loro genitori e nonni) da regalare per Natale

Re Dodò e i Ladroni della Speranza

Ci sono anche Re Dodò si è innamorato e Re Dodò, Gino il bullo e il caprone. Sono i tre volumi dell’associazione Amici per il Centrafrica scritti da Claudio Ceriani, volontario più volte presente a Bangui, che ha trasformato in favole le esperienze della missione. In questo modo si può far conoscere e spiegare ai bambini una realtà, quella del Centrafrica, molto diversa rispetto alla nostra. Uno scenario problematico e complesso dove l’associazione rappresenta una reale speranza per il futuro e la formazione del popolo africano, grazie allo sviluppo di molteplici progetti sul territorio. Il ricavato delle vendite (online) sarà totalmente destinato a uno dei progetti ACA.

Nonna parlami di te

Se i racconti dei nonni rappresentano un grande patrimonio storico, da scoprire, conservare e tramandare, con Nonna parlami di te e Nonno parlami di te sarà possibile fermare il tempo. In più di cento pagine, i nipoti potranno attaccare foto, cartoline e ricordi, scrivere aneddoti e storie. I due volumi sono in vendita in libreria e  sul sito www.nonna-nonno.it.

Il libro delle cose da grandi

Perché gli aerei volano? Perché i preti hanno la gonna? Perché il cielo è blu? Perché…? Perchè…? Perché…? Se vostro figlio fa troppe domande, troverà le risposte leggendo questo libro, edito da Mondadori.

Agatha Christie e Coco Chanel

Sono due delle storie che Fabbri ha riscritto per le bambine. Storie di stiliste e avventuriere, pittrici e scrittrici che avevano un grande sogno e l’hanno realizzato.

Storie della buonanotte per bambine ribelli

100 vite di donne straordinarie per sognare in grande, lottando con energia. In alternativa, Che idea! Le invenzioni che hanno cambiato il mondo, un altro libro che nasce per i bambini, ma appassiona anche gli adulti.

Margherita Tizzi

In questi ultimi anni all’arrembaggio l’amore di Margherita per il giornalismo embedded è cresciuto e maturato. Resta il suo sogno – accanto a quello (nel cassetto) di diventare una maestra di sci e di trasformare l’Italia in un paese consapevole dei tesori che conserva. E’ il babbo pittore, infatti, che le ha trasmesso l’amore incondizionato per l’arte e il design...

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment