Hydra Life di Dior, per una bellezza naturale, essenziale ed eco-responsabile

Una bellezza libera, naturale, dalle formule minimaliste ma di grande efficacia, contenuta in confezioni eco-responsabili. E’ Hydra Life di Dior, un programma “millennials” che si sviluppa con texture energiche, dai colori e profumi vitaminici: un duo di idratanti dalla texture sorbetto ultra-fresche, un trio di maschere dall’effetto immediato e una linea di detergenti efficaci, ma delicati sulla flora cutanea.

Dunque, il piacere di farsi belle si fa ultra-sensoriale, e la pelle è fresca, profondamente idratata, viva. Perché, per la prima volta, la Scienza Dior considera la pelle come un organo vivente nella sua globalità e si occupa anche della flora cutanea, strato superiore della pelle, essenziale per la bellezza naturale nell’era del nude look. Questo nuovo approccio scientifico prende il nome di metagenomica.

Si tratta di un’analisi genomica dei microrganismi presenti nella flora che consente di identificare la loro presenza e la loro quantità nella nostra pelle. Tale analisi ha mostrato risultati inediti per quanto riguarda l’estratto di foglie di Haberlea, presente nei trattamenti Dior: esso è in grado di garantire il mantenimento della diversità della flora e di favorire la sintesi di alcuni elementi prodotti naturalmente dalla flora, molto utili al rafforzamento della pelle. Agendo in sinergia, la malva dei giardini Dior accelera la sintesi delle aquaporine per far circolare l’acqua in modo più dinamico.

Con questo approccio, Dior si impegna a formulare prodotti senza parabeni e a ridurre al minimo la presenza di silicone e di derivati del petrolio, senza per questo rinunciare a una sensorialità straordinaria. Non solo: anche i pack diventano eco-responsabili senza elementi superflui (foglietti illustrativi, cartoncini ondulati e cellofan), più leggeri (diminuisce il peso del vetro) e con scritte prevalentemente di origine naturale.

Margherita Tizzi

In questi ultimi anni all’arrembaggio l’amore di Margherita per il giornalismo embedded è cresciuto e maturato. Resta il suo sogno – accanto a quello (nel cassetto) di diventare una maestra di sci e di trasformare l’Italia in un paese consapevole dei tesori che conserva. E’ il babbo pittore, infatti, che le ha trasmesso l’amore incondizionato per l’arte e il design...

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy
Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln
Calvin Klein, Eternity Moment