Granado e Phebo: dal Brasile i brand naturali per la cura di sé

Come poteva sapere José Antonio Coxito Granado, quando aprì la sua prima farmacia nella affollata Rua de Direita a Rio de Janeiro, che i suoi prodotti sarebbero diventati famosi anche in Europa? Era il 1870 e Granado, che battezzò l’attività con il suo stesso nome, si occupava di produrre rimedi naturali per i suoi clienti, a partire da materie prime arrivate dal vecchio continente e da piante ed erbe che raccoglieva a Teresopolis, la regione montagnosa dove aveva acquistato una piccola fattoria.

Oggi quella bottega esiste ancora, mentre il brand Granado e Phebo ha una delle linee più complete e pregiate di prodotti per la cura del corpo a base di ingredienti naturali. Basti pensare che quelli per i piedi sono i preferiti di Louboutin

Come iniziò la fortuna di Granado

L’accurato lavoro di classificazione delle piante medicinali brasiliane contribuì ad aumentare la fama di Granado, che si dedicò anche a una serie di pubblicazioni scientifiche per promuovere i prodotti della sua farmacia, dalla grande efficacia. Così si distinse in breve tempo, arrivando a diventare fornitore ufficiale di prodotti farmaceutici per la casa reale. Fu l’imperatore stesso, Dom Pedro II, a conferire all’attività di Granado il titolo di farmacia ufficiale della famiglia reale brasiliana nel 1880. Uno dei prodotti più importanti? Il talco antisettico, creato da João Bernardo, fratello di José, nel 1903. Ancora oggi, la formula è la stessa. 

Dopo l’espansione, anche a livello industriale, nel 1994, la farmacia si affermò come pioniera dei saponi 100% vegetali. Oggi, l’azienda produce un gran numero di detergenti, shampoo, sali da bagno, oli, creme, deodoranti, per corpo, mani, piedi e viso, oltre a candele e diffusori per l’ambiente, sempre con ingredienti naturali come le noci brasiliane, ylang ylang, calendula, citronella e lavanda.

L’unione con Phebo

Dal 2004 Granado si è unita a Phebo, storica profumeria brasiliana, in attività dal 1930, creando un sodalizio per offrire una gamma completa di prodotti per la cura di sé. Phebo, che prende il nome dall’antico dio greco del sole, iniziò a distinguersi grazie a Odor de Rosas, il primo sapone certificato secondo standard internazionali, che univa l’essenza di rosa a più di cento altri ingredienti come il sandalo e la cannella. Insieme a una linea di makeup e profumi, Phebo è stata riconosciuta come uno dei più rispettati brand di profumeria di lusso in Brasile, arrivando oggi a proporre una vasta selezione di colonie, saponi e creme a partire da elementi floreali e naturali, dall’iris al cedro, il limone e il fico.

Insieme, Granado e Phebo si stanno affermando anche in Europa grazie allo store aperto nel grande magazzino Le Bon Marché di Parigi. Forse arriveranno anche in Italia.

 

Irene Dominioni

Cresciuta nella foresta di libri della sua casa milanese, Irene ha inseguito la passione per il giornalismo in Danimarca e in Olanda, grazie al master Erasmus Mundus Journalism, Media and Globalisation. Di nuovo a Milano, oggi collabora con pubblicazioni internazionali come Pandeia.eu e Orange Magazine, e si occupa di comunicazione, social media e organizzazione di eventi. Su Moda a Colazione scrive di cultura e viaggi.

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy
Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln
Calvin Klein, Eternity Moment