Estate 2016: i libri da leggere sotto l’ombrellone

“Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è un’immortalità all’indietro.” Parole di Umberto Eco, semiologo, filosofo e scrittore tra i più grandi del nostro tempo, scomparso a febbraio 2016. Leggere fa bene. E se durante l’anno si fa fatica a trovare il tempo o la voglia, finalmente durante le vacanze si può prendere tra le mani un bel libro per immergersi in un’altra dimensione. Ecco 12 titoli per aiutarvi a riscoprire il bello della lettura sotto l’ombrellone.

La scuola cattolica di Edoardo Albinati, ed. Rizzoli

Vincitore del Premio Strega 2016, bisogna essere coraggiosi per affrontare questo mattone da 1300 pagine. Potrebbe pesare un po’ nella borsa del mare, ma questo romanzo è un importante racconto storico, oltre che una narrazione introspettiva. La storia parla di una scuola privata in un quartiere residenziale della Roma degli anni Settanta, dove sembra che nulla di particolare possa accadere. Per qualche folle ragione, però, alcuni giovani, appena finito il liceo, compiono uno dei crimini più clamorosi dell’epoca, il delitto del Circeo. Dopo quarant’anni Albinati, che fu compagno di scuola di quei ragazzi, racconta i segreti di quel mondo, mescolando i ricordi di cose e persone reali con personaggi inventati, ricostruendo il quadro della società italiana dell’epoca e ponendo domande fondamentali sulla vita dei giovani adolescenti.

scuola cattolica

La vedova di Fiona Barton, ed. Einaudi

Un giallo che sembra essere destinato a diventare un bestseller. La vedova, infatti, ha venduto in 32 paesi ed è stato incluso nella lista dei migliori libri del New York Times ancora prima di essere pubblicato. Fiona Barton esordisce con la sua prima opera all’inusuale età di 59 anni e lo fa con il botto. La storia inizia con la misteriosa sparizione di una bambina, mentre gioca nel giardino di casa. Viene subito accusato Glen Taylor, ex bancario e autista macchiato del peccato della pedopornografia online. La vedova è Jean, sua moglie, la quale racconta in prima persona com’è vivere con un uomo che, nonostante sia stato rilasciato per insufficienza di prove, è visto da tutti come un mostro. Alla voce di Jean si aggiunge quella della reporter Kate, determinata ad intervistarla, in un’intricata trama di illuminazioni, menzogne e sentimenti che caratterizzano questo thriller tutto al femminile.

vedova

The sick bag song di Nick Cave, ed. Bompiani

Il diario di viaggio di Nick Cave con la band dei Bad Seeds in ventidue città del Nordamerica, un racconto intimista e personale denso di ricordi, canzoni, fatti accaduti e riflessioni. Prendendo ispirazione da Leonard Cohen, John Berryman, Patti Smith, Sharon Olds, le ballate folk e antichi testi, il libro affronta i temi dell’ispirazione, della creatività, della perdita e dell’amore in un affascinante viaggio interiore.sick bag song

Ninfee nere di Michel Bussi, ed. E/O

Romanzo noir e giallo investigativo di questo scrittore francese che, attraverso l’arte dei quadri di Monet, porta il lettore a domandarsi e a stabilire quale sia la distinzione tra il vero e il falso. La storia si svolge a Giverny, in Normandia, paese natale del grande pittore impressionista. Tre donne – una bambina, una donna e un’anziana – sono protagoniste insieme all’ispettore Sérénac, che deve risolvere il mistero di una serie di omicidi che hanno rotto la tranquillità del luogo. Oltre ovviamente ai quadri di Monet e in particolare alle Ninfee nere, che l’artista avrebbe dipinto prima di morire, rubate o perse come molte cose nella vita, il passato e il presente, la giovinezza e la morte. Fra personaggi enigmatici e colpi di scena, la promessa è quella di un finale sorprendente e imprevedibile.

Ninfee nere di Michel Bussi, ed. E/O

La finestra sul mare di Sabrina Grementieri, ed. Sperling & Kupfer

L’incipit del romanzo è una telefonata terribile, ricevuta alle sei di mattina, con cui Viola scopre che sua nonna Adele è morta. Le ha lasciato in eredità l’antica masseria di famiglia nel Salento, ormai decadente, ma Viola non sa che farsene, la sua vita da quel momento non sarà più la stessa. Contrariamente alle aspettative, però, Viola decide di restare in quella che, pian piano, diventerà la sua casa e la aiuterà a riscoprire il valore della famiglia e dell’amore. Un romanzo denso di sensibilità e della magia del Sud, capace di far nascere una storia d’amore anche dove la terra è più arida.

finestra sul mare

Io viaggio leggera di Clara Bensen, ed. Rizzoli

La storia vera, di amore e viaggio, di Clara Bensen, una copywriter americana che incontra la sua anima gemella…su internet. Ebbene sì: uscita da un periodo di crisi emotiva ed esistenziale, Clara incontra Jeff su un sito di incontri online. Si conoscono da pochissimo quando lui le propone un viaggio in giro per l’Europa, da Istanbul a Londra, passando per Grecia, Ungheria ed ex-Jugoslavia. Il fatto interessante è che il viaggio prevedere di non portare con sé assolutamente niente oltre al passaporto, lo spazzolino e il cellulare. L’unico bagaglio sono le domande cui tutti cerchiamo risposta: è possibile amare senza vincoli? E iniziare una relazione lasciandosi alle spalle il “carico” delle esperienze precedenti?

io viaggio leggera

Un’altra America. Viaggio nelle città “italiane” degli Stati Uniti di Alberto Giuffrè, ed. Marsilio

Otto città in otto Stati: questo libro è un giro d’Italia in America. Sì, perché le mete del viaggio di Alberto Giuffrè si chiamano Rome, Milan, Naples, Venice, Florence, Palermo, Verona e Genoa. Luoghi estremamente piccoli e sperduti o metropoli vere e proprie, che talvolta hanno molto in comune con l’Italia, altre per niente. In ogni caso sono accomunati dall’autentico spirito americano, fatto di pistole, fast-food e football e, forse, cercano di sfatare questi luoghi comuni.

un'altra america

Cosa pensano le ragazze di Concita de Gregorio, ed. Einaudi

Un libro tutto al femminile, scritto sulle donne e per le donne. Come una bussola per non perdersi, cercando di scoprire qual è il filo rosso che le unisce tutte. Quasi un esperimento etnografico. Cosa pensano le ragazze è il frutto di due anni di interviste con mille donne, da sei a novantasei anni, in cui a tutte vengono poste le stessa domande: cos’è più importante nella vita, come perseguirlo, cosa fare se non lo si ottiene. La risposta è sempre una: l’amore, un tema che fa da sfondo a tutto il resto – il desiderio, il tradimento, la famiglia, il fisico, i soldi.

cosa pensano le ragazze

L’altro capo del filo di Andrea Camilleri, ed. Sellerio

Impossibile non elencare il 100esimo libro di Camilleri, uno scrittore che conta più libri scritti che anni vissuti. Stavolta il commissario Montalbano è alle prese con gli sbarchi dei migranti, la paura dei terroristi infiltrati tra di loro, cadaveri e stupri, oltre agli acciacchi della vecchiaia che incalza.

l'altro capo del filo

Non avrete il mio odio di Antoine Leiris, ed. Corbaccio

In seguito alla strage al Teatro Bataclan di Parigi, un uomo rimasto vedovo con un figlio di diciassette mesi scrive una lettera aperta ai terroristi. Oggi, quella lettera è un libro, un diario di quei giorni di lutto, e un messaggio, fortemente umano piuttosto che politico, al mondo. Al centro, lo smarrimento e il doversi costringere a guardare la realtà in un modo nuovo, crescendo un figlio in un presente che sa essere atroce e che eppure deve guardare al futuro.non-avrete-il-mio-odio

Pape Satàn Aleppe. Cronache di una società liquida di Umberto Eco, ed. La Nave di Teseo.

L’ultimo libro di Eco, arrivato in libreria ad una settimana dalla sua morte, ha registrato un record, vendendo 75mila copie in un giorno. Il titolo, verso infernale dantesco di difficile decifrazione, sta a indicare la confusione del mondo di oggi e le diavolerie che lo caratterizzano, dall’individualismo sfrenato al consumismo, alla cultura dell’apparire. Nella cornice di una “società liquida”, concetto che Eco adotta dal filosofo Zygmunt Bauman, il libro inquadra un sostanziale spostamento di valori in cui la tecnologia gioca un ruolo fondamentale.

pape satan aleppe

Il Maestro e Margherita di Michail Bugakov, ed. Einaudi

Considerato uno dei maggiori esponenti della letteratura russa, Bulgakov potrebbe essere l’autore che fa per voi se siete alla ricerca di un grande classico del Novecento. Il Maestro e Margherita, sua opera principale e la più celebre, è stato pubblicato da Einaudi per la prima volta nel 1967. Il libro è ambientato nella Mosca degli anni ‘30, dove Satana, mascherato da misterioso professore chiamato Woland, sconvolge con i suoi sortilegi l’alta società moscovita, smascherando soprusi e favoritismi. Ma la storia si svolge anche nella Gerusalemme al tempo di Gesù e Ponzio Pilato, figura sulla quale il maestro scrive un ardito romanzo, venendo per questo rinchiuso in manicomio. Sarà Margherita, l’amante abbandonata del maestro, che, messa alla prova da Woland, lo farà scappare dall’istituto. Pilato viene finalmente liberato dal suo tormento e i due amanti troveranno la serenità in un “eterno rifugio”.

maestro e margherita

Se leggere sotto l’ombrellone non vi entusiasma, a Tokyo ha aperto Book and Bed, un hotel molto particolare definito “accomodation bookshop”. Offre, infatti, 30 posti letto in una vera e propria libreria con oltre 1700 titoli (in inglese e giapponese). L’idea di fondo è quella di far sentire il cliente a casa, dandogli la possibilità di immergersi completamente nella lettura, fino al punto di…addormentarsi. Perché certe volte basta un buon libro per sentirsi in vacanza.

Irene Dominioni

Cresciuta nella foresta di libri della sua casa milanese, Irene ha inseguito la passione per il giornalismo in Danimarca e in Olanda, grazie al master Erasmus Mundus Journalism, Media and Globalisation. Di nuovo a Milano, oggi collabora con pubblicazioni internazionali come Pandeia.eu e Orange Magazine, e si occupa di comunicazione, social media e organizzazione di eventi. Su Moda a Colazione scrive di cultura e viaggi.

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy
Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln
Calvin Klein, Eternity Moment

error: © Moda a Colazione