Dormire al Bosco Verticale di Milano

Chi non vorrebbe trascorrere una notte nel grattacielo più bello del mondo? Il Bosco Verticale di Milano, gemma dell’architetto Boeri, è stato nominato nel 2015 il migliore del pianeta, superando edifici come il One World Trade Center di New York e il Capita Green di Singapore. Da qualche mese uno dei suoi lussuosi appartamenti è comparso su Airbnb, aprendo così al pubblico un’occasione unica per godere di uno dei soggiorni più invidiabili nella metropoli lombarda.

Sulla piattaforma di condivisione e affitto di alloggi è già molto richiesto. I prezzi partono da 240 euro a notte, non proprio uno scherzo, ma è quel che serve per passare una notte da veri vip, nel palazzo in cui vivono inquilini famosi e internazionali come i calciatori Ivan Perisic e Felipe Melo, gli stilisti Diego Dolcini e Gaia Trussardi e ancora il rapper brasiliano Lorenzo Carvalho.

Letto king size, grandi porte finestre che vi faranno sentire immersi nel verde e vista mozzafiato sono gli elementi distintivi dell’appartamento della host Erminia. C’è anche un box auto disponibile su richiesta, e volendo anche un servizio di pulizie per chi soggiorna più a lungo.

Anche Halldis affitta per brevi periodi diversi appartamenti all’interno del lussuoso edificio, al terzo, quinto, sesto, ottavo e nono piano, tutti di dimensioni oltre i 100mq, con 2 o 3 camere da letto, parquet, comfort di ogni genere e terrazzi di oltre 50mq.

Dal Bosco Verticale, cuore del nuovo quartiere di Porta Nuova, parte la bella passeggiata verso l’affascinante piazza Gae Aulenti e la vivace Corso Como e poi Brera, con la metropolitana a pochi minuti di strada. Che siate turisti in visita o milanesi da sempre, insomma, quella al Bosco Verticale sarà un’esperienza che vi farà scoprire la città da un punto di vista molto diverso dal solito e più verdeggiante che mai.

ph Pinterest

Irene Dominioni

Cresciuta nella foresta di libri della sua casa milanese, Irene ha inseguito la passione per il giornalismo in Danimarca e in Olanda, grazie al master Erasmus Mundus Journalism, Media and Globalisation. Di nuovo a Milano, oggi collabora con pubblicazioni internazionali come Pandeia.eu e Orange Magazine, e si occupa di comunicazione, social media e organizzazione di eventi. Su Moda a Colazione scrive di cultura e viaggi.

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment