Come lavare i maglioni di lana senza infeltrirli? I consigli e il concorso di Perlana

Escono dal letargo un po’ intimiditi e, talvolta, invecchiati. D’altronde il freddo e i lavaggi frequenti e sbagliati possono metterli ko. Come conservare al meglio i tuoi pantaloni o maglioni di lana preferiti? Prima di tutto ricorda che la lavatrice non è sempre la scelta migliore, mentre il lavaggio a mano può fare miracoli. Il rischio di infeltrire la lana o le fibre naturali, come merinos e cashmere, è sempre dietro l’angolo.

Allora procurati il detersivo giusto – ideale la linea Perlana – e versane un misurino in una bacinella con acqua tiepida. Poi immergici il capo, muovendolo delicatamente per circa cinque minuti. Dopo questo pre-lavaggio, cambia l’acqua sporca con dell’altra pulita della stessa temperatura precedente. Infine, risciacqua il capo senza strizzarlo, ma avvolgilo all’interno di un asciugamano, tamponandolo.

Ora viene la parte delicata e spesso sottovalutata: l’asciugatura. Stendi il capo in orizzontale sopra l’asciugamano; in verticale le fibre si potrebbero allungare e rovinare.

maglioni-perlana

Perlana, per i tuoi capi e i tuoi… cari

Alza la mano se, tra qualche settimana, non andrai alla ricerca di qualche bel maglione natalizio, rosso o blu con decori bianchi. Puoi vincerlo prima, grazie al concorso “Perlana si prende cura di te e dei tuoi… cari”. Vai sul sito perlanaperte.donnad.it, scegli come personalizzare il tuo maglione delle feste e scopri se hai vinto. Non solo. Tentando la fortuna parteciperai all’estrazione finale di una fornitura annuale di prodotti Perlana.

La storia di un prodotto iconico 

perlana-polvereNel 1954 nasce un detergente in polvere che, oltre a lavare, protegge e si prende cura delle fibre più delicate (lana, seta, cashmere, piumino, cotone, viscosa). Ecco Perlana, che dal 1984 diventa liquido e dal 2004 il detersivo ideale per i capi neri e colorati, per assicurargli un’intensa e durevole vita. Infine, nel 2014 Perlana Rinnova+, che non si limita a proteggere i capi bianchi, neri e colorati, ma li rinnova lavaggio dopo lavaggio; e Perlana Care & Repair, che riduce la formazione di pallini fino all’80% (effetto sui capi dopo venti lavaggi).

E per leggere l’ABC della maglia (materiali, filati) e tutti i segreti per trattarla al meglio, visita il sito Perlana.it, dove puoi scoprire anche come ridare una nuova vita alle tue scarpe da allenamento. Sempre con Perlana, ovviamente.

Nuovo? No, lavato con Perlana!

Redazione

Redazione di Moda a Colazione

No Comments Yet

Comments are closed

 


John Fitzgerald Kennedy

Ispirazioni: il futuro per Abraham Lincoln

Calvin Klein, Eternity Moment